bonus

Bonus 200 Euro: non si escluda chi frequenta un dottorato o ha un assegno di ricerca

Da diversi giorni si leggono su varie testate italiane articoli sul bonus di 200 euro, erogato allo scopo di far fronte all’aumento del costo della vita, a seguito dell’uscita del decreto attuativo, che chiarisce le modalità di presentazione della domanda. Nel lungo elenco di categorie beneficiarie spicca chiaramente la mancanza di chi è iscritto a un dottorato o ha un assegno di ricerca. l’esclusione di queste categorie appare in completa controtendenza rispetto alla ratio del provvedimento, che, ricordiamo, mira a sostenere anche i lavoratori subordinati attraverso una parziale restituzione del potere di acquisto. 

L'ADI scrive al ministro Orlando: includere dottorande/i e assegniste/i tra i beneficiari del bonus 200 Euro

Pubblichiamo la lettera inviata al Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, Andrea Orlando, per chiedere l'inclusione di dottorandi/e e assegnisti/e di ricerca nella platea beneficiaria dell'indennità di 200 € del Decreto Aiuti, prevedendo fin da subito il necessario stanziamento, di concerto con il MEF, nei decreti attuativi che seguiranno la pubblicazione del decreto.